lunedì 22 gennaio 2018

Archivio degli editoriali

Mese di novembre
Editoriale di Elisa Bonetti,  2BLSU

“Non si scrive perché si ha qualcosa da dire ma perché si ha voglia di dire qualcosa”. 

Credo che la frase di Emile Cioran sia il modo migliore per iniziare a spiegare il perché della nascita di un blog dell’istituto Mattei. 

Una voce, una voglia di esprimersi attraverso un mezzo – apparentemente – semplice come appunto può essere un blog: espressione comunicativa che sta a metà strada tra il tipico giornale cartaceo e il giornalismo interattivo del web. 

Assumo il ruolo di direttore di questo blog per una mensilità. Un compito non facile, ma che mi appresto ad assolvere nel miglior modo possibile: farò da apripista al Mattei ‘s Blog in una veste che mi vedrà come la solita studentessa ma anche come una giornalista in erba.
“Non si scrive perché si ha qualcosa da dire ma perché si ha voglia di dire qualcosa”.
Io voglio dire qualcosa. 
Cosa? Se volete scoprirlo non resta che seguirci. 
Leggeteci, sarà un contributo di non poco conto per far crescere un progetto tutto nuovo che avrà come protagonisti la scuola e noi studenti.
È per questo che è nato il Blog scolastico: per dare la possibilità a ognuno di esprimere la propria opinione. 
Siamo tutti coetanei, ci incrociamo durante la pausa ricreativa, ci vediamo chissà quante volte al giorno nei corridoi mentre ci spostiamo per andare verso le rispettive aule, ci incontriamo al bar. Eppure, è come se non sapessimo niente l’uno dell’altro.
Impariamo a conoscerci. 
Ci chiamano nativi digitali: sempre fissi al cellulare, collegati eternamente a internet. Non c’è momento della nostra esistenza che non sia immortalato da uno scatto fotografico. 
Ora possiamo connetterci anche al blog. 
Ascoltiamoci…E se avete voglia di segnalarci qualche argomento che vi sta a cuore o spedirci qualche foto di eventi che la scuola ha promosso, o semplicemente un fatto curioso che vi piacerebbe farci partecipe, potete scrivere a: istitutomatteiblog@gmail.com





0 commenti:

Posta un commento